LEZIONI DI BON TON: GLI INVITI

Per quanto possa risultare obsoleto e fuori moda, il galateo ha sempre il suo perché, specialmente se si tratta di feste e ritrovi, dove i rapporti interpersonali necessitano di regole di comportamento per evitare fraintendimenti e imbarazzi.

E’ pur vero che oggi nessuno si sogna che dire “Salute” se una persona starnutisce o “Piacere” quando si viene presentati a qualcuno sia fuori luogo… ma alcuni accorgimenti restano validi per tutti e in qualunque momento, a partire dall’invito a una festa; sia che siate voi a organizzare l’evento, sia che riceviate l’invito, ci sono alcune semplici “appunti” da tenere a mente:

– se si tratta di un incontro informale, una semplice telefonata o una mail (oggi anche gli sms) basterà come invito all’evento. Se l’occasione è invece più formale e speciale, che si tratti di un matrimonio, un compleanno importante, un anniversario particolare o altro, è sempre richiesto un invito cartaceo, da inviare per posta a tempo debito (si può eventualmente consegnare a mano agli amici e parenti più stretti).

– l’invito deve sempre contenere tutte le informazioni necessarie: data, orario, luogo, motivo dell’evento, abbigliamento suggerito e un recapito per la conferma

– la sigla RSVP (“répondez s’il vous plait” – rispondete per favore) significa una cosa sola: è richiesta una risposta all’invito….. SEMPRE!! Quindi, sia che si voglia confermare la presenza, sia che si voglia declinare, si è tenuti ad avvertire per tempo la padrona di casa, in modo che possa organizzare i preparativi anche a seconda del numero di ospiti presenti.

– sarebbe sempre gradito ricambiare un invito ricevuto, invitando a propria volta la persona di cui siete stati ospiti. Non è obbligatorio ma è certamente un gesto di grande educazione e savoir faire… se proprio non volete o potete ricambiare, ringraziate quanto meno per l’invito ricevuto con una telefonata, un messaggio o ancor meglio un bel mazzo di fiori.

– se vi trovate di fronte a persone autoinvitate alla vostra festa… cercate di capire chi sono e da chi hanno saputo dell’evento. Nel caso in cui siano stati portati da vostri amici che non vi hanno avvertito (da evitare, sempre bene chiedere alla padrona di casa il permesso di venire accompagnati) cercate di trattarli comunque con garbo e cortesia… possono rivelarsi persone interessanti! Se invece creano scompiglio o sono persone poco gradite, avete tutto il diritto di invitarli gentilmente a lasciare la festa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...