ARABIAN NIGHTS

Cosa succede quando una signora vi chiede di organizzare la festa per i 50 anni di suo marito… ballerina compresa?? Beh, innanzitutto vi viene da sorridere, perché c’è da lavorare con una simpaticissima cliente che sa cosa vuol dire divertirsi! Secondariamente, la mente inizia a girare in cerca di idee e soluzioni per ricreare un’atmosfera giocosa ed elegante al tempo stesso all’interno di una normalissima sala vuota.

Ecco allora che comincia a delinearsi la figura sinuosa di una danzatrice del ventre, alla luce di decine di candele, con un fiabesco “Angolo del Festeggiato”, dove il nostro ignaro marito (la festa era una sorpresa!) possa godersi lo spettacolo sdraiato come un sultano, fra cuscini e tappeti orientali… detto, fatto: il centro della sala è stato allestito come una tenda del deserto, con leggerissimo tessuto semitrasparente, cuscini multicolore, preziosi vassoi su tavolini bassi, narghilé e lanterne adornate da pendenti luminosi.

Nessuna luce artificiale: solo un paio di abat-jour in 100 mq, tutto il resto dell’illuminazione è stato costituito da candele, moccoli e tea lights.. un effetto davvero magico!

Ma il momento più atteso (e invidiato!) della serata, è stato l’arrivo della nostra stupenda danzatrice del ventre, vera sorpresa per il festeggiato… che dite, sua moglie è riuscita a regalargli un 50° compleanno fuori dal comune??

***

What happens when a lady comes and asks you to organize her husband’s 50th birthday party… dancing girl included? Well, at first a smile shows off your face, for you’re going to work with a customer who understands what real fun is! Then, your mind starts to spin, looking for ideas and solutions to create a playful and elegant atmosphere at the same time in an empty space.

That’s how I started visualizing a sinuous belly dancer, in the light of tens of candles, with a special corner for the celebrated and unaware guy (it had to be a surprise party!), where he could enjoy the show like a sultan, laying on cushions and oriental carpets… no more words: the center of the room was dress as a desert tent, with very thin and translucent fabric, multicolor cushions, precious trays on small tables, hooka and pretty lanters with pendants.

No artificial light: just two abat-jour in 100 square meters, the rest was all candles and tealights.

But the most awaited (and grudged!) moment was the arrival of our beautiful belly dancer…do you think his wife surprised him with this very special 50th birthday??

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...